Analisi genetica

Per prima cosa si colorano i cromosomi delle cellule che si dividono. La sequenza di bande, paragonabile a un codice a barre, è specifica per un determinato cromosoma (Figura 1). Il genetista verifica se in ogni cellula sono presenti due copie e se la sequenza di bande è corretta. Se il tempo a disposizione è poco, i cromosomi possono essere resi visibili con dei coloranti (Figura 2). Questo avviene sia per le cellule che si stanno dividendo (figura a sinistra) che per quelle che non si dividono (figura a destra). In entrambi i casi le cellule hanno 3 punti colorati di rosso che corrispondono a una trisomia. Un nuovo metodo è rappresentato dalla comparative genomic hybridisation (CGH), che si utilizza in casi selezionati quando si sospetta che il feto abbia una malattia genetica (Figura 3).

Partner

Un team interdisciplinare esperto con una formazione specifica.