Famiglia S.-W. – Germania

  • 27.03.2015

Quando nel novembre 2014 a seguito di un’ecografia ci comunicarono che il nostro nascituro era affetto da una malformazione chiamata spina bifida, la gioia per la nascita della nostra nuova famiglia si sgretolò. Dopo esserci informati a lungo su questo tema venimmo a conoscenza della possibilità di eseguire degli interventi prenatali.

Dato che la maggior parte dei medici in Germania era molto scettica circa le possibilità di un intervento intrauterino sul mielomeningocele e non ci aveva fornito informazioni esaustive in merito, decidemmo di partire da Monaco alla volta di Zurigo per ottenere informazioni di persona. Dopo una RMT e un’ecografia approfondita incontrammo il Prof. Meuli per un colloquio. Discutemmo di tutti i dettagli dell’operazione e dei possibili miglioramenti che l’operazione avrebbe potuto garantire alla qualità della vita di nostro figlio. Il professore ci disse anche nessuno può fare miracoli e ci illustrò quali erano i rischi legati all’operazione. Nonostante l’operazione ci apparisse come una vera “avventura”, capimmo quasi subito che volevamo affrontare questo percorso insieme al team interdisciplinare di Zurigo. Il profondo rispetto e la trasparenza dimostrata dal personale furono decisivi nella nostra scelta di effettuare l’operazione, che ebbe luogo alla 25° settimana di gravidanza.
Non ce ne siamo mai pentiti. Abbiamo soltanto ricordi positivi anche dei mesi successivi all’operazione trascorsi nel reparto prenatale dell’Ospedale universitario. La competenza, la cortesia e il livello di assistenza dei medici, delle ostetriche e del personale di servizio hanno reso molto piacevole la permanenza. Anche la comunicazione tra i vari reparti è stata esemplare.
Nostro figlio Levi è nato a marzo 2015 e ora ha un anno. Sta crescendo splendidamente. Presenta le disfunzioni tipiche della spina bifida, ma in modo molto meno pronunciato e sicuramente in forma meno grave rispetto alla diagnosi iniziale. Siamo ancora costantemente in contatto con l’Ospedale pediatrico di Zurigo per i controlli e con i medici, a cui possiamo rivolgerci in qualsiasi momento in caso di domande. Cogliamo l’occasione per ringraziare di cuore ancora una volta tutti i medici che hanno assistito Levi prima e dopo la nascita, nonché il personale di assistenza del reparto J dell’Ospedale universitario e della neonatologia dell’Ospedale pediatrico.