Ernia diaframmatica

Nell’ernia diaframmatica congenita il diaframma non si chiude durante lo sviluppo del bambino. Durante la gravidanza, gli organi addominali quali stomaco, intestino, fegato e milza possono spostarsi nel torace e lì impedire la crescita dei polmoni. In alcuni casi i polmoni sono così piccoli che il bambino dopo la nascita non riesce a respirare e soffoca.

Per mezzo di un’ecografia è possibile diagnosticare questa malformazione. Nell’immagine si vede una sezione della gabbia toracica. Il cuore (H) è spostato moltissimo verso destra, spinto dallo stomaco (M) e dall’intestino (D). I polmoni sono piccoli e pressati l’uno contro l’altro (L).

Gran parte dei bambini colpiti da questa malformazione hanno una prognosi positiva perché i polmoni hanno dimensioni sufficienti.
In altri casi il polmone restante è così piccolo che il bambino muore in assenza di un aiuto prenatale. In questi casi mandiamo le partorienti nella nostra clinica partner a Leuven, in Belgio. Con un intervento endoscopico si chiude temporaneamente per alcune settimane la trachea fetale con un palloncino in modo da incentivare fortemente la crescita dei polmoni. Questo consente di incrementare sensibilmente la percentuale di bambini che sopravvivono.

La prognosi è molto varia e dipende dalle dimensioni dei polmoni fetali. Nel nostro Centro sopravvivono circa 2/3 di tutti i bambini affetti.

Partner

Un team interdisciplinare esperto con una formazione specifica.