Una famiglia dall’Austria

  • 15.07.2015

“La schiena di vostro figlio è aperta.” Alla 20a settimana di gravidanza ci cadde il mondo addosso. Paura, rabbia, i continui “perché”… Probabilmente molti dei lettori di questo sito conoscono fin troppo bene la furia di emozioni che provavamo in quel periodo.

Soltanto una serie di casualità del tutto improbabili ci permise di venire a sapere che il “nostro problema” poteva essere trattato già a livello intrauterino, ma in Austria a quei tempi nessuno conosceva questa tecnica. Eravamo i primi non svizzeri a essere operati a Zurigo. Durante i primi colloqui di consulenza e spiegazione, nei primi giorni davvero difficili dopo l’intervento, durante la lunga degenza in ospedale, al momento della tanto agognata nascita di nostro figlio e nel corso della sua permanenza all’Ospedale pediatrico ci siamo sempre sentiti assistiti nel migliore dei modi e abbiamo sempre pensato di essere in buone mani.
Sono passati due anni e ora, ripensando a quel periodo, vorremmo cogliere l’occasione per ringraziare davvero di cuore il Prof. Dr. Meuli, il Prof. Dr. Zimmermann, il Dr. Möhrlen e il Prof. Dr. Ochsenbein: grazie per tutta l’attenzione, l’umanità, le visite giornaliere mentre ero a letto e, ovviamente, per il “piccolo miracolo” che avete compiuto su nostro figlio! Adesso nostro figlio ha 20 mesi e nei giorni migliori riesce a fare qualche passo senza alcun aiuto. Vorremmo ringraziare anche tutto il personale del reparto prenatale: grazie per la fantastica assistenza, le piacevoli chiacchierate e per aver preso sul serio anche i problemi più piccoli. Infine, vorremmo dire grazie a tutti i medici e agli assistenti dell’Ospedale pediatrico, in particolare quelli del reparto neonatale: grazie per aver assistito con amore nostro figlio e per tutti quei piccoli gesti che ci facevano sentire che Felix non era mai solo!
È un passo difficile, ma quando i genitori decidono di lottare per loro figlio, scegliere di affidarsi all’Ospedale universitario e all’Ospedale pediatrico vuol dire mettersi in ottime mani. Non ci siamo mai pentiti della nostra scelta!